Tu sei qui

Romagna, terra di cultura ed emozioni

Cesena


"Biblioteca malatestiana, sala di lettura 01" di Sailko - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.

La Valle dei Conti dista solo 6 Km da Cesena, una delle più importanti mete della Romagna. Tappa obbligata per passare un pomeriggio all'insegna di arte, cultura e buon cibo, Cesena è una città bella da visitare in ogni periodo dell’anno.

Famosa come la “Città dei Tre Papi”, Cesena è stata una delle roccaforti della Signoria dei Malatesta, famiglia che tra il XIII e il XV secolo le garantì un periodo di notevole splendore. Molte delle inestimabili ricchezze culturali, architettoniche e artistiche che questa signoria donò alla città sono tuttora apprezzabili. 

Una fra tutte la Biblioteca Malatestiana, considerata uno degli esempi più significativi di biblioteca quattrocentesca italiana perfettamente conservata. Per la sua straordinaria bellezza e importanza storica, la Biblioteca è stata inserita nel patrimonio dell’Unesco come ‘Memoria del Mondo’. Cesena deve alla signoria dei Malatesta anche la Rocca, che grazie ai due torrioni centrali: il ‘maschio’ e la ‘femmina’, si presenta come una delle più imponenti della Romagna.

Dante nella Divina Commedia presentò Cesena come “quella cu' il Savio bagna 'l fianco” e il fiume Savio è ancora oggi uno dei punti di riferimento principali della città, specialmente per gli amanti della natura. Oltre a costituire il luogo ideale per una bella passeggiata, il Parco Naturale del Fiume Savio offre infatti a grandi e piccini una serie di percorsi didattico/naturalistici finalizzati alla scoperta di flora e fauna caratteristiche.

Non si deve però fare l'errore di considerare Cesena come una città imprigionata nel passato. A dimostrazione di ciò ci sono le vivaci vie del centro, ricche di negozi, locali ed eventi, che sapranno intrattenere anche chi decide di fare una semplice passeggiata senza particolari pretese di tipo culturale.

Ravenna


"Piazza San Francesco Ravenna" di Incola - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.

San Vitale? La Basilica è uno dei monumenti più importanti dell'arte paleocristiana in Italia e trai tanti mosaici, rimarrete sicuramente rapiti da quello del volto di Teodora.

Ricordiamo poi Sant'Apollinare Nuovo, Sant'Apollinare in Classe e il Mausoleo di Teodorico, che con la sua struttura a due piani a forma decagonale e con un massiccio tetto fatto con un unico blocco di pietra, si presenta come un monumento singolare, completamente differente dagli edifici in mattone di tipici Ravenna.

Ultima imperdibile tappa è la Tomba di Dante. Il Poeta morì infatti a Ravenna durante il suo esilio e, nonostante i ripetuti tentativi di riportarlo nella città natale da parte dei fiorentini, il suo corpo è ancora qui. 

Stanchi di Mosaici e di cultura? Nessun problema! A Savio (Frazione di Ravenna) c'è Mirabilandia, il parco giochi più grande e famoso d'Italia. Un bel giro sulla montagne russe o sul Katun e vi innamorerete a vita di questa oasi del divertimento per grandi e piccini.

Riviera Romagnola


Foto http://www.aptservizi.com/

Voglia di mare e di divertimento? La Riviera Romagnola è proprio dietro l'angolo! La costa che si estende dai Lidi Ravennati fino a Cattolica, passando per città come Milano Marittima, Cervia, Cesenatico, Rimini e Riccione, è dagli anni 60 sinonimo di divertimento sia diurno che notturno.

Capace di garantire relax per le famiglie (con spiagge, stabilimenti balneari attrezzati, pinete, parchi acquatici/tematici etc... ) e divertimenti per i più giovani (discoteche e locali a non finire), la Riviera rappresenta il luogo ideale per scoprire il divertimento Made in Romagna.

Terre del Rubicone


Foto credits http://www.esploriamo.com

Montiano, cittadina che si incontra sulle prime colline romagnole caratterizzata da una piccola Rocca Malatestiana e dal Castello della vicina Montenovo.

Di Longiano, comune a 12 km da Cesena, vi ricorderete sicuramente il Castello, il Santuario del Santissimo Crocifisso e il Teatro Petrella, piccolo gioiello ottocentesco, cardine della vita culturale della città. 

Roncofeddo è un borgo medievale disposto a semicerchio intorno alla centrale piazza Allende, sulla quale domina la Torre Civica, eretta verso la metà del XVIII secolo e da allora indiscusso simbolo della città.

Infine, se volete acquistare qualche prodotto tipico del territorio, consigliamo una visita a Sogliano al Rubicone, conosciuta in tutto il Mondo per il Formaggio di Fossa (vero e proprio simbolo gastronomico locale) e alla vicina Montetiffi, famosa per la produzione delle teglie su cui cui cuocere la vera piadina romagnola.